Nuovo regolamento europeo sui DPI Ue 2016/425

Nuovi obblighi per i fabbricanti di DPI che possono interessare anche i responsabili della sicurezza e gli utilizzatori

Il nuovo regolamento disciplina, essenzialmente, i requisiti per la progettazione e la fabbricazione dei dispositivi di protezione individuale e stabilisce le norme sulla libera circolazione dei DPI nell’Unione Europea. Tra le altre numerose novità, il regolamento introduce una più semplice suddivisione dei DPI in “Categorie”.

 FINALITÀ

L’obiettivo cardine del nuovo regolamento è di assicurare che i DPI immessi sul mercato europeo soddisfino i requisiti essenziali di sicurezza (indicati nell’allegato II della stessa norma).

 CONFORMITÀ E MARCATURA

Dovrà essere apposta la marcatura CE su tutti i DPI in modo visibile ed indelebile, qualora non fosse possibile per le dimensioni del DPI, la marcatura dovrà essere apposta sull’imballaggio o sui documenti accompagnatori.

 ENTRATA IN VIGORE

Il nuovo regolamento è entrato in vigore dal 21 aprile 2018; per i fabbricanti sarà possibile, ancora per un anno, immettere sul mercato DPI conformi alla “vecchia” direttiva

 LA NUOVA SUDDIVISIONE IN CATEGORIE

La norma (allegato I) prevede una nuova e più semplice suddivisione dei DPI in “Categorie” basate sull’entità del rischio dai cui il DPI protegge. Si evidenzia come la categoria III venga estesa ad ulteriori rischi (annegamento, ferite da taglio provocate da seghe a catena portatili, getti ad alta pressione, rumore nocivo, ecc) con conseguente necessità di addestramento e formazione