Documento di Valutazione dei Rischi da Microclima

Il Datore di Lavoro valuta tutti i rischi derivanti da esposizione a microclima sfavorevole in modo da...

Il Titolo (VIII) – ESPOSIZIONE AD AGENTI FISICI, del Decreto Legislativo n. 81 del 9 aprile 2008 determina i requisiti minimi per la protezione dei lavoratori contro i rischi per la salute e la sicurezza che derivano, o possono derivare, dall’esposizione a microclima sfavorevole (comma 1 dell’articolo 180 – definizioni e campo di applicazione).

Nell'ambito della valutazione di cui all'articolo 28, il datore di lavoro valuta tutti i rischi derivanti da esposizione a microclima sfavorevole in modo da identificare e adottare le opportune misure di prevenzione e protezione con particolare riferimento alle norme di buona tecnica ed alle buone prassi. 

CHI LO DEVE FARE

Si applica a tutte le attività lavorative nelle quali vi è rischio di esposizione a microclima sfavorevole, che può comportare rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori. 

QUANDO VA REDATTO

Il documento di valutazione dei rischi da esposizione a microclima sfavorevole, essendo parte integrante del DVR, va redatto entro 90 giorni dalla data di inizio attività

AGGIORNAMENTO

Esso va ripetuto:  

  • ogni qual volta si verifichino mutamenti che potrebbero renderla obsoleta
  • quando i risultati della sorveglianza sanitaria rendano necessaria la sua revisione
  • comunque almeno ogni quattro anni 

Corsi correlati

vedi tutti